I sistemi di gestione integrati quale strumento di supporto alla gestione del rischio


Responsabile scientifico: Prof. Riccardo Beltramo

Un sistema di gestione integrato è un modello gestionale che nasce dalla integrazione di due o più standard internazionali fra quelli per la Qualità (ISO 9001), l’Ambiente (ISO 14001), la Salute e la Sicurezza sui luoghi di lavoro (OHSAS 18001) e la Responsabilità sociale (SA8000) che prevedono un set di regole che può essere adottato dal Top Management per gestire le operations in un’ottica di miglioramento continuo.

Nonostante i quattro strumenti siano integrabili in un unico modello gestionale storicamente l’integrazione ha soprattutto interessato i sistemi per la Qualità (ISO 9001) e l’Ambiente (ISO 14001).

La revisione in atto dello Standard ISO 9001  introduce delle importanti novità inclusa la necessità di progettare dei sistemi Risk-based, in modo da valutare i rischi in maniera puntuale, per ogni tipologia di organizzazione, al fine di pianificare un sistema di gestione tarato sulle reali necessità di ciascuna impresa. Lo Standard ISO 14001, per contro, consente al Top Management di identificare e mitigare le implicazioni ambientali delle attività assicurando, nello stesso tempo, la conformità alla normativa ambientale applicabile, aspetto di rinnovata importanza a seguito dell’estensione delle fattispecie di reato (art. 25 septies per la sicurezza ed art 25 undecies per l’ambiente) contemplate dal Decreto Legislativo 231 del 2001 che disciplina la responsabilità amministrativa delle società.

Il Panel quindi incoraggia la presentazione di contributi concernenti le seguenti aree:

  • ISO 9001 e i sistemi Risk-based di gestione della qualità;
  • Risk Management e gestione ambientale;
  • sistemi di gestione integrati e requisiti normativi;
  • sistemi di gestione integrati in relazione al modello 231.

Opportunità di pubblicazione